Crac It Holding: Perna interrogato per cinque ore

È durato più di cinque ore ieri l'interrogatorio di garanzia a Tonino Perna, fondatore della It Holding, arrestato dalla Guardia di Finanza di Isernia due giorni fa - dopo due anni di indagini - per bancarotta e reati fiscali, per un crac stimato in oltre 61 milioni di euro.
Durante l'interrogatorio di garanzia, l'imprenditore molisano ha riferito nei minimi particolari la sua versione dei fatti.
Secondo quanto dichiarato dal procuratore capo Paolo Albano, Perna avrebbe fornito la sua versione dei fatti in maniera molto esaustiva e articolata. "Siamo ancora convinti della nostra tesi - ha detto Albano - forti del fatto che sono state confermate le grossissime perdite su cui si fonda l'inchiesta. La difesa, invece, ha sostenuto che le operazioni finanziarie sono finite male, per elementi indipendenti dalla volontà dell'indagato".
Ad assistere Perna è il suo legale di fiducia, Marco Franco del Foro di Roma, che, a conclusione dell'interrogatorio, ha dichiarato che le accuse a carico di Perna sono infondate e che presenterà istanza al riesame.
an.bi.
stats