Crescono i consumi interni di tessili per la casa

Nel 2002 il segmento del tessile per la casa e l’arredo ha registrato una leggera crescita della produzione (+1,3%), superando la soglia di 1,7 miliardi di euro. L’andamento positivo ha riguardato i consumi interni, che continuano ad assorbire poco meno dei due terzi del prodotto nazionale. Invece le esportazioni hanno subìto una flessione del 3,3%.
Sul fronte export, il settore tessile-casa-arredo italiano – al settimo posto nella classifica degli esportatori mondiali – ha sofferto della ridotta capacità di assorbimento di tre dei cinque maggiori mercati di sbocco (Francia, Germania e Regno Unito), compensata solo in parte dalla tenuta del mercato Usa e di quello svizzero.
Complessivamente, la quota delle esportazioni sul fatturato (37,6%) – rileva la nota economica diffusa dall’Area Centro Studi di Sistema Moda Italia e Ati in occasione dell’apertura del salone Pitti Immagine Casa, di scena a Firenze da domani al 17 marzo – si conferma inferiore alla media del sistema moda nel suo complesso, superiore al 60%. Per ciò che concerne i flussi in entrata, lo scorso anno ha prevalso un certo dinamismo, soprattutto nelle quantità importate che, nei primi dieci mesi del 2002, hanno registrato incrementi superiori al 6%, mentre in valore non hanno superato l’1%. Cina, India e Pakistan sono risultati i tre maggiori Paesi fornitori in volume, mentre Cina e Turchia si collocano rispettivamente al primo e al secondo posto per valore delle merci indirizzate al nostro Paese.
Con l’export in leggera flessione e importazioni in debole crescita, il 2002 si è chiuso con un peggioramento del saldo commerciale che, tuttavia, si attesta intorno al punto di pareggio. Le soddisfazioni maggiori per l’industria nazionale sono venute dai consumi interni: nel 2002 le famiglie italiane hanno acquistato prodotti tessili per la casa e l’arredo per un controvalore di oltre 1,37 miliardi di euro con un incremento, a prezzi correnti, del 2,4% rispetto al 2001.
La maggiore vivacità dei consumi nazionali di prodotti tessili per la casa e l’arredamento rispetto alla media che ha caratterizzato l’abbigliamento nel suo complesso conferma, almeno in parte, l’emergere di una tendenza verso la ridefinizione del mix di spesa delle famiglie italiane a favore della casa.
e.a.
stats