Crespi: il cda approva il bilancio annuale

Il cda della Giovanni Crespi ha approvato i risultati 2009 dell'azienda di Legnano (Mi), specializzata nella produzione di materiali sintetici per settori quali le calzature, la pelletteria, la valigeria, l'abbigliamento e il tessile casa: i ricavi segnano un -26%, mentre la perdita peggiora da 15,2 a 20,3 milioni di euro. Numeri in miglioramento nei primi mesi del 2010.
Nel 2009 il fatturato della società è sceso a 155,6 milioni di euro, mentre il margine operativo lordo è diminuito a 6,5 milioni dai precedenti 9,2 milioni. Il risultato operativo è passato da -7,5 milioni a -8,9 milioni, mentre quello prima delle imposte è stato negativo per 20,3 milioni, da un precedente rosso di 15,2 milioni.
Ora l'azienda quotata a Piazza Affari sta cominciando a beneficiare dei primi effetti di azioni di ristrutturazione (come il focus sulle aree di maggiore marginalità e le dismissioni di asset non strategici) e di una ripresa delle vendite, che nel primo trimestre 2010 hanno consentito il ritorno all'equilibrio operativo. Il miglioramento dei risultati trimestrali, secondo i vertici, dovrebbe consentire di accelerare il percorso di ristrutturazione del debito.
e.f.
stats