Cruciani C: pronti al via i negozi dei braccialetti portafortuna

Il business dei braccialetti con i quadrifogli di Cruciani è a una svolta. Dopo la presentazione, allo scorso Pitti Uomo, del concept store per la vendita di questi gioielli ad ago made in Italy (firmato dall'architetto Marcello Pianosi), il progetto retail è ai blocchi di partenza, con le prime boutique in Italia e all'estero.
Nei prossimi mesi, fa sapere l'azienda guidata da Luca Caprai, l'insegna Cruciani C debutterà infatti a Madrid, Hong Kong, Chengdu, Palma de Maiorca (Porto Portal), Seoul, New York, Shanghai e Abu Dhabi. Unica tappa italiana prevista, Verona.
Una sorta di coronamento del successo riscosso da questi bracciali-amuleto low cost in pizzo macramé (5 euro il modello base), presentati nel flagship Cruciani di Forte dei Marmi lo scorso agosto e diventati nel giro di pochi mesi un cult, con un totale di 2 milioni e 670mila esemplari venduti e nuovi pezzi lanciati sul mercato, tra cui i Dragoni (realizzati in occasione del 2012, anno del Drago per il calendario cinese), i Cuoricini (andati a ruba per San Valentino) e la Collana del Cuore, appena approdata nei negozi. A fiutare il business è stato anche un compratore della Repubblica Popolare, che ha offerto 68 milioni di dollari per accaparrarsi i braccialetti (vedi fashionmagazine.it del 21 e 24 febbraio). Un'opzione ora al vaglio dei diretti interessati.
a.t.
stats