Cyber Monday: segnali positivi dal web

Le prime cifre sul Cyber Monday, il lunedì con cui gli americani danno il calcio d'inizio agli acquisti online per il periodo prenatalizio, confermano un andamento che si era già delineato venerdì scorso, in occasione del cosiddetto Black Friday: i consumatori d'oltreoceano si appassionano sempre più allo shopping in rete.
Venerdì 27 novembre, secondo una ricerca pubblicata da ComScore, negli Usa sono stati spesi 595 milioni di dollari (+11% rispetto all'anno precedente) sui siti dei più importanti web retailer (vedi fashionmagazine.it di ieri). Le premesse per il Cyber Monday erano dunque più che incoraggianti e, infatti, la National Retail Federation prevedeva un afflusso su questo canale di 96,5 milioni di americani, contro gli 85 milioni di un anno fa.
Il Net Usage Index for Retail messo a punto da Akamai, citato oggi da diversi media, fornisce un primo bilancio della giornata: a mezzogiorno di ieri (ora del Pacifico) si contavano 7,9 milioni di utenti al minuto, una cifra decisamente superiore ai 6,7 milioni del 2008. Sul sito di ShopStyle gli affari sono andati a gonfie vele: in base a quanto riporta oggi wwd.com, durante la mattinata di ieri le page view in questo multimarca virtuale "where fashion happens" hanno registrato un'impennata del 40% sul Cyber Monday del 2008, con un +50% di collegamenti ai singoli webstore.
a.b.
stats