Cycle rilancia in Germania e rinnova l'intesa con Torresi per le calzature

Cogliere le opportunità di crescita fuori confine: in quest'ottica Cycle ha appena siglato un accordo con un nuovo agente, lo studio Cagol Fashion Company, per i mercati tedesco e austriaco. Rinnovata l'intesa con il calzaturificio Galizio Torresi per la produzione di calzature uomo e sneaker donna.
"L'intesa con Cagol - racconta a fashionmagazine.it il direttore commerciale dell'etichetta in capo al gruppo Italservices, Mirco Rota - ci porterà a raddoppiare i 20 attuali clienti nella zona interessata con la prima stagione, per arrivare a 60 con la seconda e a 70 con la successiva". E prosegue: "Cagol è un professista molto stimato che distribuisce marchi come Bikkembergs, Moncler, Grifoni, Red Valentino fra Germania, Austria e Svizzera, nazione dove siamo già distribuiti da Ianiz Corica".
Si ampliano dunque gli orizzonti dell'etichetta a livello internazionale, chance importante per una realtà fino a poche stagioni fa venduta solo in Italia. Oggi l'export rappresenta il 15% circa del giro di affari dell'etichetta, che ha chiuso il 2011 a oltre 31 milioni di euro, in crescita rispetto ai 27 del 2010 e con la prospettiva di poter evolvere ancora nel 2012. "Con la fall-winter 2012, infatti, il giro di affari estero è lievitato del 51%, compensando qualche punto perso per strada nel mercato italiano", chiarisce Rota. Fra i principali Paesi clienti, a oggi, c'è la Cina, che copre il 28% circa del fatturato mondo, seguita da Benelux, Germania, Austria, Svizzera e Scandinavia.
Le prospettive, insomma, non mancano per questa label che propone jeans realizzati con le migliori tele a livello internazionale, prodotti interamente in Italia e venduti in 600 negozi nella Penisola e 900 all'estero. Fra le opportunità rientrano anche le calzature: è stata appena rinnovata la licenza per altre quattro stagioni con il calzaturificio Galizio Torresi, presente in oltre 300 store italiani, per una collezione di scarpe cresciuta del 23% con la primavera-estate 2012, che ora si accinge a debuttare nei mercati stranieri. Il recente accordo prevede l'aggiunta delle sneaker donna alle calzature maschili.
c.me.
stats