D&G Time e D&G Jewels in Giappone, Cina e India con Binda

Dolce & Gabbana e Binda hanno raggiunto un accordo per la distribuzione delle linee D&G Time e D&G Jewels in Giappone, Cina e India, Paesi strategici per le rispettive politiche di sviluppo. L’intesa fa seguito al lancio sul mercato americano degli orologi, nel 2006, e dei gioielli, nel 2007.
Nate rispettivamente nel 1999 e nel 2005, D&G Time e D&G Jewels sono prodotte e distribuite con successo da Binda in oltre 70 Paesi. Nel corso dell’ultimo esercizio hanno registrato un incremento delle vendite pari a circa il 34% rispetto all’anno precedente. L’intesa per il Giappone parte da questo mese, con un programma distributivo che inizia da boutique e shop in shop D&G per arrivare nei principali department store nel mese di ottobre.
In Cina si prevede un ingresso progressivo nei department store delle principali città per poi ampliare la presenza nelle catene top di gioiellerie e orologerie dell’intero territorio. In India l’accordo si concentra sulla linea di orologi D&G Time, che da settembre sarà presente nei negozi più importanti delle città più importanti.
Come riferisce Cristina Ruella, direttore generale e membro del consiglio di amministrazione della Dolce & Gabbana, “In Giappone operiamo direttamente dal 2002; qui siamo presenti con tutte le linee prodotte. Alla filiale di Tokyo è affidato il controllo delle 40 boutique a gestione diretta avviate su questo territorio, unitamente al coordinamento della presenza dei nostri marchi nei principali department store e nei migliori independent store del Paese”. In Cina, invece, la griffe è presente direttamente dal 2004 con all’attivo sei boutique. "Si tratta di un mercato estremamente vasto, con un potenziale molto alto in cui è ritenuto strategico ampliare la distribuzione delle linee di orologi e gioielli", racconta la manager. Come l’India, "dove nei prossimi mesi saranno aperte due boutique con un partner locale".
“I mercati giapponese, cinese e indiano sono di strategica importanza per lo sviluppo del Gruppo Binda, che ha creato nella Repubblica Popolare una joint venture con il Gruppo Wo Kee Hong mentre nel Paese del Sol Levante e India si avvale delle partnership con i migliori concessionari locali”, conclude Gianni Pieraccioni, managing director del Gruppo Binda.
c.me.
stats