Da Denim by Première Vision un'iniezione di ottimismo

Successo a Parigi per Denim by Première Vision, manifestazione dedicata agli operatori del settore jeanswear che ha chiuso i battenti nei giorni scorsi: l'evento ha registrato 2.578 visitatori, +10% rispetto a quelli che hanno partecipato all'edizione di maggio 2011. Nello specifico, la percentuale degli addetti ai lavori stranieri è cresciuta dal 70% del 2011 al 73% di quest'anno, confermando il carattere internazionale della kermesse.
I corridoi della Halle Freyssinet erano affollati da visitatori sia asiatici che europei, a conferma di un mood vivace e ottimista, benché per molte aziende produttrici di denim, soprattutto europee, il momento non sia tra i migliori.
L'elemento distintivo del salone, dedicato all'anteprima delle collezioni di tessuti per l'autunno-inverno 2013/2014, è stato una forte accelerazione in termini d'innovazione e ricerca di prodotti dalle performance sempre più elevate, denim stretch flessibili come una seconda pelle e nuovi prodotti ecologici. In generale, i pesi medi sono aumentati, fino a tornare alle tradizionali 13-13 e 1/2 once per uomo e a 10-11 once per donna. I denim colorati continuano a far parte dell'offerta, benché in toni più scuri come le terre e i grigi, mentre si segnala un forte ritorno del nero, oltre a una riscoperta del vintage. Il reportage completo della kermesse sarà pubblicato su Fashion n. 1832 del 15 giugno.
m.c.p.
stats