Da domenica a Roma è di scena l'alta moda

Parte domenica la kermesse dell’alta moda sul Tevere. Due le location istituzionali delle passerelle che vedranno sfilare le creazioni dei big capitolini, degli ospiti internazionali e delle giovani promesse del concorso "Who is on next?". Numerosi i progetti speciali, tra cui l’iniziativa "Ethical Fashion", il docu-film su Mila Schön e una mostra sulla fotografia di moda. Nel programma - che si conclude venerdì 11 luglio - non manca il catwalk dei Kids for Kids.
L’Auditorium Parco della Musica, location storica, e il complesso monumentale di S. Spirito in Sassia, edificio del XII secolo, set già testato in alcuni eventi passati, saranno i luoghi "caldi" della 13esima edizione di AltaRoma, anche se altre iniziative sono previste nelle vie e nelle piazze della Città Eterna. Come di consueto confermati i défilé dei grandi nomi dell’alta moda capitolina, quali Renato Balestra, Raffaella Curiel, Gattinoni, Lorenzo Riva e Fausto Sarli, seguiti dalla “seconda generazione”, ben rappresentata da Ettore Bilotta, Michele Miglionico e con il ritorno di Marco Coretti. Proseguono inoltre le esplorazioni materiche “Tricot-Couture” di Saverio Palatella ed esordiscono le ricerche tessili di Bianca Maria Gervasio.
Nutrito anche il calendario degli ospiti internazionali, con i libanesi ormai di casa a Roma, Edward Arsouni, Tony Ward e Ahbed Mahfouz, accompagnati dall’israeliana Galit Levi e dall’ucraina Aina Gassè. Di tutto rispetto anche la compagine francese (frutto dell’intesa siglata lo scorso anno tra AltaRoma e il salone Prêt à Porter Paris) con la “nouvelle couture” di Céline Faizant, insieme alle proposte di Bisrat Negassi (di origini eritree), mentre Jean Paul Najar (franco-argentino) in coppia con il marchio di gioielleria valenzano Vehrnier darà vita alla performance “Double Regard” presso la Galleria Moncada in via Margutta. Giunge alla sua quarta edizione il concorso-scouting "Who is on Next?", con nove finalisti in passerella e una giuria composta di addetti ai lavori, pronta a decretare i vincitori per le tre categorie: abbigliamento, accessori e gioielli.
Una serie di progetti speciali arricchirà ulteriormente la settimana. Prende forma “Ethical Fashion” - il progetto di solidarietà annunciato a gennaio e nato da una partnership tra Alta Roma e l’International Trade Centre, agenzia di raccordo tra Onu e Wto – con una madrina di eccezione: Katharine Hammet. Prosegue inoltre la serie di docu-film promossi da AltaRoma con la regia di Antonello Sarno: la scorsa edizione era toccato a Emilio Schubert, ora è il turno di Mila Schön, che festeggia i 50 anni del marchio che porta il suo nome. Spazio anche alla mostra “Pasquale De Antonis. La fotografia di moda 1946-1968” al Palazzo Fontana di Trevi e all’evento promosso da Bottega Veneta per i suoi trent’anni denominato “Knot-a retrospective” nel flagship di Piazza S. Lorenzo in Lucina. La giornata conclusiva sarà dedicata ai lavori dei giovanissimi delle scuole di moda della Capitale, mentre domenica, in apertura di manifestazione, sfileranno presso Spazio Novecento all'Eur anche le griffe in piccole taglie per Kids For Kids, l'iniziativa tra moda e solidarietà, organizzata ogni stagione nella settimana in cui Roma punta i riflettori su varie sfaccettature dell'eleganza e della creatività. Anche Gucci, del resto, è sensibile al fascino della capitale: la Casa delle due G ha scelto, infatti, di presentare martedì 8 le creazioni della linea cruise 2009 presso Villa Aurelia (vedi notizia di fashionmagazine.it di ieri).
g.ga.
stats