Da oggi il menswear si sposta a Parigi

La moda maschile per la primavera-estate 2013 torna sotto i riflettori sulle passerelle parigine: si parte oggi dalle 14,30, con la sfilata di Tillmann Lauterbach, che con questa stagione avvia un nuovo corso insieme all'investitore cinese Jnby Group. 48 gli show della cinque giorni, che chiude domenica primo luglio con Thom Browne.
Nella prima giornata l'agenda della Fédération Française de la Couture du Pret-à-Porter prevede anche Hardy Amies - etichetta britannica tra i simboli della tradizione sartoriale di Savile Row, oggi in capo al Gruppo Li & Fung di Hong Kong -, oltre a brand come Mugler e Raf Simons.
Domani sono invece in lista le collezioni 3.1 Phillip Lim, Issey Miyake Men, Rick Owens e, dal pomeriggio, Louis Vuitton, Viktor & Rolf Monsieur, Walter Van Beirendonck, Yohji Yamamoto, Dries Van Noten ed Henrik Vibskov. Venerdì 29 salgono in pedana Junya Watanabe Man, Ann Demeulemeester, Givenchy, John Galliano e lo storico brand di calzature Berluti, alla sua seconda stagione in versione ready to wear (disegnato da Alessandro Sartori). Kenzo, Maison Martin Margiela (ma il fashion system è anche curioso di vedere cosa proporrà il marchio in novembre nei negozi H&M, vedi fashionmagazine.it del 12 giugno), Dior Homme ed Hermès sono in programma sabato, mentre tra i protagonisti di domenica spiccano Lanvin e l'inglese Paul Smith.
Tra i grandi assenti Jean Paul Gaultier, che ha deciso di presentare in showroom e Yves Saint Laurent, che svelerà le collezioni resort donna e uomo con un appuntamento privato, solo per i buyer. L'esordio vero e proprio di Hedi Slimane alla direzione creativa della griffe del gruppo Ppr avverrà con il womenswear di scena a Parigi dal 25 settembre al 3 ottobre (vedi fashionmagazine.it del 21 giugno). Dal calendario è uscito anche Adam Kimmel, che ha deciso di prendersi un periodo di riflessione (vedi fashionmagazine.it del 12 giugno).
e.f.
stats