Damiani annuncia l'accordo distributivo con i cinesi di Hengdeli Group

Damiani, leader italiano nella produzione di gioielli e orologi di alta gamma, ha firmato un accordo di distribuzione con Hengdeli, retailer cinese specializzato nell'orologeria di lusso. Il contratto prevede il rafforzamento dell'azienda in Cina, attraverso l'apertura in cinque anni di corner e shop in shop dedicati, col supporto della rete distributiva della holding cinese e dei suoi partner commerciali.
Hengdeli, quotata in Borsa dal 2005, ha un giro d'affari di circa 1,4 miliardi di euro e tra i suoi azionisti figurano prestigiose aziende come Swatch Group e Lvmh. Alla chiusura dello scorso anno fiscale ha riportato un fatturato consolidato di 1,3 miliardi di euro. Un ruolo di punta in Oriente che non è sfuggito a Guido Damiani, presidente e ceo di Damiani: "In Cina - sottolinea - abbiamo già avviato cinque negozi monomarca e prevediamo di aprirne almeno altri 10 nei prossimi due anni, quindi questo accordo rappresenta un passo importante nella nostra strategia di internazionalizzazione. Hengdeli è leader nella distribuzione cinese degli orologi e della gioielleria di lusso, e la sua rete di negozi consentirà al nostro gruppo di penetrare più velocemente nel mercato e di andare a coprire anche città minori".
Per Hengdeli si tratta di un'acquisizione di prestigio, che andrà ad ampliare la già vasta offerta di marchi nel portafoglio del gruppo. Con i suoi oltre 400 negozi sul territorio di Cina, Hong Kong, Macao e Taiwan, il retailer distribuisce con successo oltre 50 brand di orologi di fama internazionale.
m.d.a.
stats