Debutta "Sanremo Fashion - Stelle della Moda"

Debutterà l’11 settembre su Rai Uno la nuova trasmissione "Sanremo Fashion - Stelle della Moda", condotta da Simona Ventura, patrocinata da Pitti Immagine e prodotta dalla Magnolia di Giorgio Gori. Intanto la Camera Nazionale della Moda studia un nuovo format. In diretta dal Teatro Ariston di Sanremo, per la regia di Titti Baiocchi, sfileranno nomi della moda italiana e internazionale che sono stati selezionati da una giuria di esperti, coordinata da Carlo Rossella e da Giusi Ferré: tra gli altri, secondo quanto risulta a fashionmagazine.it, Gianfranco Ferré, Versace, Missoni, Alberta Ferretti, Blumarine, Viktor&Rolf, Roberto Cavalli, Costume National, Antonio Marras e forse anche Dolce & Gabbana e Jean Paul Gaultier. L’intento dichiarato espressamente dagli organizzatori è quello di creare uno stacco rispetto alla miriade di trasmissioni di moda che inflazionano lo schermo, un innalzamento di livello che porta il prêt-à-porter in un contesto di spettacolo di alta qualità. “Negli ultimi tempi – spiega Giorgio Gori, presidente della casa di produzione Magnolia – si è dato spazio a chiunque volesse mettere in piedi una passerella con qualche modella e due star per creare una trasmissione di moda”. “Con Sanremo Fashion, invece – prosegue il produttore - abbiamo creato una rappresentazione della moda con forti contenuti di spettacolarità, grazie anche al grande scenografo Gaetano Castelli, che ha letteralmente trasformato l’Ariston, e all’utilizzo di audiovisivi, grafica virtuale e alla partecipazione di ballerine classiche e di atleti”. L’investimento della Rai è forte: “Questo – conclude Gori - ci fa pensare che c’è ancora spazio per la moda sull’etere italiano”. Intanto dopo l’annullamento della nuova versione di “Donna sotto le stelle”, che era stata programmata per lo scorso 21 luglio in diretta televisiva dall’Arco di Costantino a Roma, la Camera Nazionale della Moda prepara la prossima mossa: “In Italia non c’è spazio nel sistema televisivo attuale per una trasmissione di moda di alto livello – ha detto il presidente Mario Boselli -. Così stiamo pensando a un progetto su un network internazionale. Subito dopo le sfilate di Milano inizieremo a studiare un programma televisivo: ma ora è davvero troppo presto per parlare di contenuti”.
stats