Desigual chiude il 2009 con un +85% nei ricavi

Desigual ha chiuso il bilancio 2009 con ricavi pari a 300 milioni di euro, in aumento dell'85% rispetto all'anno prima e per l'esercizio in corso stima un ulteriore +50%. Previsti investimenti pari a 80 milioni di euro per estendere il network distributivo.
Se lo scorso anno erano stati 27 i negozi di proprietà inaugurati, per il 2010 la società spagnola ha in programma di aprire 40 store, metà dei quali in Germania e Francia. Tra i mercati di grande interesse vi sono anche l'Italia, l'Olanda e la Gran Bretagna (nel 2009 il peso del'export ha superato il 50% dei ricavi totali).
Con un organico di 1.700 addetti, dall'azienda guidata da Manel Adell prevedono di toccare quota 7.830 punti vendita nel mondo per fine anno (180 diretti, 7mila multimarca e 650 corner nei department store).
Di recente l'insegna Desigual ha aperto il secondo spazio di a New York, di fronte all'Empire State Building che si aggiunge a quello di soho, ma negli Usa sono in programma anche opening a Los Angeles, Miami, Las Vegas e San Francisco. Il 10 giugno è stata invece la volta del nono store francese: un monomarca di 1.700 metri quadrati, su tre piani in piazza dell'Opera, con un outlet, una showroom, una zona ristoro e una sartoria per sistemare o personalizzare i capi acquistati.
e.f.
stats