Dgpa si aggiudica il 90% di Luciano Padovan

Dgpa Sgr è pronta ad acquisire il controllo di Luciano Padovan, la griffe delle calzature amata soprattutto dalle star d’oltreoceano. Entro il mese di febbraio sarà infatti finalizzata l’operazione, che vede il fondo aggiudicarsi il 90% del capitale dell’azienda di Parabiago.
Secondo la lettera d’intenti (sottoscritta lo scorso dicembre) l’ingresso del fondo avverrà attraverso una ricapitalizzazione da 3 milioni. Luciano Padovan conserverà il restante 10% delle azioni e continuerà a ricoprire il ruolo di direttore creativo della società, che ha un giro d’affari da 12 milioni di euro, un ebitda di un milione e debiti per 4 milioni.
Con l’arrivo del nuovo azionista di riferimento, la realtà milanese - attiva a livello internazionale con 11 flagship store e tre outlet – sarà al centro di importanti strategie di espansione. “In primis l’accelerazione dello sviluppo distributivo – spiega l’a.d. di Dgpa Capital, Roberta Benaglia - attraverso l’apertura, fissata entro l’anno, di una showroom a Mosca e boutique in franchising a Jeddah, Riyad, Beirut e Abu Dhabi, ma anche mediante nuovi investimenti sul mercato americano”. Non solo. “Riguardo all’offerta – precisa – le strategie mirano a rimanere ancorati al core business del marchio di calzature, ossia la produzione per la donna, con l’obiettivo di rendere il prodotto più fruibile, senza per questo abbassare la qualità”.
L’operazione serve da volano al debutto anche di un altro progetto legato alle scarpe, ossia il lancio della prima collezione di accessori a marchio Twin Set, altra realtà della moda controllata da Dgpa insieme a Liviana Conti (ambedue in capo a Light Force).
Nelle ambizioni del fondo figura quello di dare vita a un polo del fashion che nel 2010 raggiunga un fatturato aggregato di 85 milioni di euro, per poi passare a 100 milioni nel 2011, “anno – aggiunge Benaglia – dell’ipotizzata quotazione del gruppo”.
a.t.
stats