Diesel: un grande evento milanese, ieri, per il lancio della nuova 500 in collaborazione con Fiat

Coincidono con una sfilza di novità i festeggiamenti per i 30 anni di Diesel: dopo l’esordio nell’homewear, in attesa dell’anniversary party dell’11 ottobre e dell’inaugurazione dello store di piazza San Babila a novembre, Renzo Rosso ha presenziato alla fashion week milanese con il debutto nel settore automobilistico: il lancio della Fiat 500 by Diesel, presentata ieri al Museo della Scienza e della Tecnica.
Se è vero che la crisi si combatte con le idee, la propositività e lo spirito di iniziativa, allora Renzo Rosso si sta portando avanti di gran carriera. “La 500 è la macchina simbolo di un’Italia come la vorrei io: creativa, gioiosa e appassionata. Non poteva che essere questa la prima auto Diesel – ha spiegato ieri in conferenza stampa -. In questo progetto abbiamo messo tutti i valori in cui crediamo, che condividiamo con 500 Fiat, quelli che hanno reso il nostro brand e quello che facciamo così amati nel mondo".
“La 500 sta avendo un grande successo sui mercati internazionali e la versione realizzata in collaborazione con Diesel arricchirà la gamma – ha dichiarato Sergio Marchionne, amministratore delegato di Fiat -. Abbiamo scelto il brand Diesel perché negli anni ha dimostrato, tramite prodotti sempre più innovativi, grandi capacità nel saper esportare il meglio della creatività italiana".
Prodotta in edizione limitata – 10.000 esemplari - la nuova automobile sarà in vendita a partire da Europa e Giappone dal prossimo 9 novembre a un prezzo che va dai 15.000 ai 17.000 euro. Nato dal progetto congiunto dei designer del Centro Stile Fiat – guidati da Roberto Giolito, autore della nuova 500 – e del Diesel Creative Team, capitanato da Wilbert Das, il progetto prevede la realizzazione di un “Urban Survival Vehicle”, un’auto a basso consumo che nasce sulla base della versione Sport con un’attenzione particolare alla scelta cromatica: tre colori, verde, bronzo e nero, di cui i primi due ideati in esclusiva per l’autovettura.
Fra i dettagli, spiccano i cerchi in lega con il logo storico del mohicano, le modanature laterali con la scritta Diesel, la mostrina posteriore “griffata”, la selleria stile denim con impunture gialle, il mohicano sul quadro degli strumenti e sulla gemma del cambio e la quinta tasca dei jeans Diesel cucita sulla zona laterale dei sedili anteriori.
Per la comunicazione della 500 by Diesel, le due aziende si sono affidate a Independent Ideas di Lapo Elkann, che ha scelto un linguaggio grintoso rappresentato graficamente da una pillola. "Una miscela che fonde un tanto di Diesel e un tanto di Fiat", ha raccontato Elkann, un logo-oggetto che sarà il filo conduttore di 24 mesi di comunicazione e di eventi.
Il lancio è stato siglato da una grande festa al Museo della Scienza e Tecnica, ieri, nel corso della quale la band internazionale Blonde Redhead si è esibita davanti a un pubblico di 300 ospiti. Una sorta di “aperitivo” di quello che sarà il grande evento dell’11 ottobre per festeggiare i 30 anni del brand, che coinvolgerà, nell’arco di 24 ore, 18 città del mondo, partendo da Tokyo fino ad arrivare a New York facendo tappa a Pechino, Milano, Zurigo, Monaco, Parigi, Londra, solo per citarne qualcuna. Attesi centinaia di dj e artisti fra i più noti al mondo. Step successivo del programma di lancio della 500 sarà invece la presentazione a Parigi, il 2 ottobre, al Salone Internazionale dell’Automobile. E già si prospettano ulteriori sviluppi legati alla nuova partnership perché, come ha ammesso Renzo Rosso, non si escludono successive collaborazione legate ad altri modelli della Fiat. Le idee, insomma, non mancano.
Con ricavi superiori a 1,3 miliardi di euro, la holding Only The Brave controlla aziende diversificate che vanno dalla label giovane 55DSL al marchio icona Diesel, fino all’universo del prêt-à-porter con Neuf (la società che gestisce Maison Martin Margiela), Sophia Kokosalaki e Staff International (che produce e distribuisce su licenza i marchi Maison Martin Margiela, Sophia Kokosalaki, Diesel Denim Gallery, Dsquared2 e Vivienne Westwood). Ultimo tassello del mosaico, l’acquisizione della griffe Viktor & Rolf, lo scorso luglio.
c.me.
stats