Dior chiude in rosso il 2001

Christian Dior chiude in rosso il bilancio 2001. Lo storico marchio francese che fa capo alla Christian Dior Sa, holding detenuta al 65% da Bernard Arnaul ha riportato nello scorso esercizio una perdita di 95 milioni di euro, pur avendo incrementato le vendite del 6% a 12.567 miliardi di euro. I risultati della società francese, che a sua volta detiene una quota di controllo in Lvmh (da cui dipende la Christian Dior Parfums), sono legati principalmente ai costi di ristrutturazione delle unità retail e agli investimenti per la riorganizzazione del business Usa dopo gli attentati terroristici dello scorso 11 settembre. Nel 2000 Dior aveva archiviato un utile di 251 milioni di euro.
c.mo
stats