Dolce & Gabbana: +79% l'utile annuale

Dopo avere annunciato il trend dei ricavi (-5% quelli retail e -3% quelli wholesale), durante la scorsa edizione di Milano Moda Uomo, dalla Dolce & Gabbana si sa che nel bilancio chiuso il 31 marzo 2009 i profitti netti sono cresciuti del 79% a 105,7 milioni di euro.
Questo incremento si spiega anche con il fatto che, sull'esercizio 2007/2008, pesavano oneri straordinari legati alla decisione di riportare in seno al gruppo la produzione della linea D&G (avviata nella primavera del 2007).
I ricavi retail della Dolce & Gabbana hanno registrato un -5% a 1,2 miliardi di euro (vedi anche fashionmagazine.it del 20 gennaio). Quelli wholesale sono scesi del 3% a circa 1,6 miliardi. In questo valore sono comprese anche le licenze, che crescendo al ritmo del 20% annuale da 10 anni a questa parte, hanno raggiunto un totale di 746 milioni di euro.
L'indebitamento netto, nell'anno fiscale 2008/2009, è stato di 8,2 milioni di euro.
Quanto al nuovo fiscal year, dalla maison parlano di una ripresa delle vendite, iniziata in settembre soprattutto sul fronte retail, seguita da risultati eccellenti per la campagna vendite dell'autunno-inverno 2010/2011.
e.f.
stats