Domani la seconda riunione della Consulta di Milano Moda Donna

È convocata per domani la seconda riunione della Consulta di Milano Moda Donna: all’ordine del giorno una riflessione sull’andamento delle sfilate dello scorso febbraio, le prime ipotesi sul calendario di settembre, la prossima edizione di Milano Moda Showroom, i progetti per le nuove sale del FMC Center di via Gattamelata. E non solo.
All’incontro, che si terrà nel pomeriggio presso la sala stampa della Camera Nazionale della Moda Italiana in via Morone 6, Mario Boselli, presidente della Camera, ha invitato gli stessi partecipanti - una ventina di giornalisti del settore, imprenditori-consiglieri della Camera della Moda, il presidente e il vice presidente della Camera dei Buyer e il professor Guido Corbetta dell’Università Bocconi – dell’appuntamento dello scorso dicembre: un incontro che ha rappresentato il “turning point” per la stesura di un calendario che nell’edizione di settembre 2005 aveva vissuto il momento più difficile della sua storia.
Come testimoniano, infatti, buyer e stampa da noi intervistati nei nostri sondaggi (in uscita sul numero 1.585 di Fashion del prossimo 24 marzo), il timing dell’edizione di febbraio è stato decisamente più vivibile, seppur migliorabile: la Camera è, infatti, aperta a suggerimenti e proposte da parte dei membri della Consulta per stilare il calendario del prossimo settembre.
Alla riunione si parlerà anche di sicurezza alle sfilate, problema tornato di scottante attualità dopo l’incidente occorso alla pedana dei fotografi prima del fashion-show di Fendi all’ultima edizione di Milano Moda Donna (altro tema da noi trattato sul numero in uscita il 24 marzo).
c.mo.
stats