Domani l’atteso debutto di Abercrombie & Fitch in Italia

Manca solo un giorno all’opening del mega negozio Abercrombie & Fitch a Milano, il primo del player americano del casual luxury nell’Europa continentale. Prevedibili code all’ingresso dello store fra stampa, curiosi e fan del marchio dell’alce, mentre da alcuni giorni l’entrata del punto vendita è presidiata dagli iconici "hot guy" della casa (nella foto).
Numeri importanti per lo sbarco italiano del gruppo a stelle e strisce, che darà lavoro a circa 600 persone fra manager, commessi, cassieri, modelli e magazzinieri. Il flagship store all’incrocio fra corso Matteotti e via San Pietro all’Orto, 3.000 metri quadri distribuiti su quattro livelli, è il primo al mondo a offrire sotto la stessa insegna le collezioni del brand e la linea Abercrombie Kids, cui saranno dedicati 500 metri quadri.
L’avamposto milanese, ospitato all’interno dello storico edificio costruito da Giò Ponti nel 1939, presenta tre piani destinati alla vendita (al pianterreno il childrenswear e alcune proposte uomo e donna, poi salendo di livello, il menswear e infine il womenswear), mentre il quarto piano è riservato agli uffici. Il concept store riprende il mood del negozio newyorkese, compresi i murales, tratto distintivo dell’insegna, che sono stati ideati - come per gli altri shop - dall’artista americano Mark Beard. L’offerta casual della casa dovrebbe avere in Italia prezzi più alti - causa anche tasse - rispetto ai cartellini americani (convertiti in euro): secondo indiscrezioni, le polo costeranno 70 euro e i jeans fra i 90 e i 100 euro.
La ristrutturazione del building meneghino (ex sede di Cbi Factor e del negozio Samsonite) sarebbe costata al player statunitense 20 milioni di euro. Abercrombie & Fitch ha chiuso il primo semestre dell’anno con un turnover di 1,26 miliardi di dollari (-23,4%), mettendo in evidenza una perdita netta di 86 milioni di dollari (dal precedente utile di 139,9 milioni). La società prevede di aprire entro l’anno un punto vendita a Tokyo, mentre pare slitterà al 2011 l’opening parigino sugli Champs-Elysées. In Italia, invece, sarà avviato a dicembre un punto vendita Hollister Co., label che fa capo al gruppo di New Albany (Ohio), presso il Centro Commerciale Roma Est a Lunghezza (Roma).
d.p.
stats