Domenico Menniti illustra il piano strategico di Harmont & Blaine

Punta soprattutto sull'internazionalizzazione e sul retail per ridurre progressivamente l'esposizione sul wholesale e sul mercato nazionale, il piano strategico messo a punto da Harmont & Blaine. L'azienda campana si appresta inoltre a lanciare una nuova linea: la Harmont & Blaine Jeans, brand che sarà pure l'insegna di punti vendita ad hoc presso i centri commerciali.
"L'anno fiscale dovrebbe chiudere in crescita del 16% a quota 54,5 milioni di euro, dai 47 milioni del 2010 - anticipa Domenico Menniti - e puntiamo a raggiungere i 67 nel 2012 e gli 89 nel 2013 (anno in cui potrebbe avvenire la quotazione in Borsa, ndr) ".
Fittissimo il calendario di opening all'estero. Sul fronte Bric, in Centro America Menniti annuncia "Panama città (dopo quello recente all'aeroporto), Lima e Bogotà, mentre Argentina e Brasile sono in agenda per il 2013". Avanza la penetrazione nell'ex Urss con aperture a Mosca, San Pietroburgo, Rostov sul Don, Krasnodar, Pern e in Kazakistan.
"Tra gli obiettivi 2012 - prosegue l'imprenditore - anche il Regno Unito, con inaugurazioni a Londra, in Regent street, a Covent Garden e presso lo shopping centre Westfield, il Sud della Francia, partendo da Saint-Tropez e Cannes, e il Medio Oriente, dove è in atto un processo di riposizionamento che vedrà, tra l'altro, l'avvio di nuovi flagship a Riyadh, in Kuwait e ad Abu Dhabi, mentre altri sono on schedule nel biennio 2013-2014". Tutto questo attivismo oltreconfine porterà a fine anno a un totale di circa 70 store all'estero rispetto alla cinquantina attuale.
Da leggere in ottica "international" anche la prestigiosa postazione assicuratisi da Menniti nel Quadrilatero d'oro milanese, "precisamente al 6 di corso Venezia, dove a marzo aprirà il punto vendita maschile del brand, per riservare il già esistente negozio di via Spiga alla linea donna".
Per quanto riguarda il resto d'Italia, Menniti individua come aree di interesse "il grande sviluppo dei centri commerciali regionali fuori dai centri città, che globalmente attirano milioni di visitatori all'anno: un ambito in cui il nostro Paese sta velocemente recuperando il ritardo rispetto al resto del mondo. Sono convinto che queste siano le nuove agorà di socializzazione. Entro marzo apriremo una dozzina di postazioni in queste realtà con la nuova insegna Harmont & Blaine Jeans, che è anche una linea al debutto: parte con la primavera-estate 2012 e individua prodotti più semplici e casual, meno costosi rispetto ad altre proposte della nostra azienda". La collezione Harmont & Blaine Jeans sarà commercializzata pure attraverso i negozi multibrand.
stats