Dominique Perrault ridisegnerà San Pellegrino Terme

Ieri sera a Milano, al Teatro Versace, è stato svelato il nome dell’architetto dell’imponente progetto "benessere a sette stelle" che punta alla riqualificazione e al rilancio di San Pellegrino Terme e dell’intera Valle Brembana. Artefice dell’iniziativa il Gruppo Percassi/Stilo: l’investimento, tra pubblico e privato, vale 150 milioni di euro.
Una giuria presieduta da Luciano Benetton ha scelto Perrault, tra sette architetti di fama internazionale, per ridare vita alla località di villeggiatura famosa in passato per le Terme del Grand Hotel e il Casinò. E il cui nome è portato, a tutt’oggi, sulle tavole di tutto il mondo dall’acqua minerale omonima che, non a caso, presenta nell’etichetta l’immagine del Casinò.
“Si tratta di un’iniziativa colossale - ha sottolineato Roberto Formigoni, presidente della Regione Lombardia - che sta prendendo vita grazie a un’importante sinergia tra pubblico e privato”. La nuova San Pellegrino vede, infatti, coinvolti, oltre al Gruppo Percassi/Stilo e a Premium Retail - società del gruppo bergamasco guidata da Stefano Stroppiana, che gestisce l’operazione – la Regione Lombardia, la Provincia di Bergamo e il Comune di San Pellegrino.
“Per quanto riguarda l’input dato agli architetti per il progetto, non ho avuto dubbi - ha detto Antonio Percassi, presidente di Gruppo Percassi/Stilo -. Ho chiesto solo che facessero la cosa più bella del mondo”.
Tra i vari modelli creati (tutti esposti nella hall dell’ex cinema Alcione di piazza Vetra), quello di Perrault si evidenzia per l’ispirazione e la struttura avveniristiche che ben si sposano con lo scenario circostante: “Ho preso spunto dalla natura, dal monte San Pellegrino, ma anche dalle terme, dall’acqua e dalla cittadina stessa”, ha spiegato Perrault.
“L’idea era proprio quella di dare vita a un luogo nel luogo: un’oasi di benessere immersa nel lusso, in modo armonico con il paesaggio e la storicità del posto - ha commentato Stroppiana -. E direi proprio che il risultato sarà quello atteso”.
Il complesso della nuova San Pellegrino (vedi fashionmagazine.it, del 21 aprile), oltre alla ristrutturazione degli importanti edifici Liberty, prevede la realizzazione di un albergo a sette stelle, di una spa di altissimo livello, di boutique e residenze al top, ma anche di iniziative speciali, come un museo dedicato all’acqua e corsi per idrosommelier .
e.c.
stats