Dopo Giorgio Armani, Dlf rompe anche con Salvatore Ferragamo

A meno di 15 giorni dall'annuncio del termine della joint venture con Giorgio Armani, Dlf ha annunciato di essere in procinto di rompere la partnership anche con Salvatore Ferragamo. Una mossa che porterà il gruppo indiano a uscire dal business del lusso.
Per futuro il colosso del real estate si focalizzerà sulla vendita nel Paese asiatico di marchi premium e linee bridge come Boggi, Alcott, Mango, Mothercare, Claire's and Dkny. "Si tratta di un segmento più profittevole", ha commentato Dipak Agarwal, brands chief executive officer di Dlf, aggiungendo che i marchi del lusso avranno un grande futuro in India, ma che ci vorranno almeno cinque o sette anni per raggiungere un livello di mercato consistente. La società aveva solo 4 negozi Ferragamo e 3 di Armani.
an.bi.
stats