Dpam: profitti in calo del 35% nel primo semestre 2003

Du Pareil Au Meme (Dpam), catena francese di abbigliamento e calzature da bambino, ha rivelato un calo consistente dei profitti nella prima metà dell’anno, proprio mentre annuncia un piano di espansione distributiva attraverso l’opening di negozi in franchising sul territorio estero.
La società con sede a Wissous ha dichiarato che l’utile operativo per i primi sei mesi del 2003 è salito del 24% toccando quota 3 milioni di euro grazie al contenimento dei costi, ma che il risultato netto ha subito un decremento del 35%, arrivando a 600.000 euro a causa del tasso di cambio sfavorevole e a oneri maggiori dovuti alla chiusura di quattro store.
In seguito a una profonda ristrutturazione, Dpam prevede di espandersi all’estero attraverso la formula dell’affiliazione. Il primo negozio di questo tipo è stato infatti recentemente inaugurato in Italia, dove la compagnia ha già attivi nove punti vendita di proprietà.
Per i primi nove mesi dell’anno, la società d’Oltralpe ha subito un calo delle vendite pari all’8,6% per 94,7 milioni di euro, adducendo il motivo all’ondata di caldo che in Europa ha tenuto lontano i consumatori dai negozi.
In ottobre il sell-out è aumentato sia in Francia sia all’estero, ha riferito la società. E per l’intero anno Dpam prevede anche un “notevole miglioramento” degli utili operativi.
go
stats