DuPont resta nel poliestere in jv con Sabanci

A metà novembre ha raggiunto un accordo con Koch Industries per la cessione di Invista, ma DuPont non è uscita definitivamente dal business delle fibre. Lo ha precisato in questi giorni il colosso della chimica, sottolineando che il cambio di proprietà dell’ex DuPont Textiles & Interiors non coinvolge DuPontSa - leader nella produzione di poliestere in Europa, Medio Oriente e Africa - partecipata pariteticamente in joint venture con la holding turca Sabanci.
DuPontSa continuerà inoltre a utilizzare in esclusiva alcuni marchi che fanno capo a Invista. Si tratta di Coolmax, Dacron, Thermolite, Comforel, Hollofil e Melinar.
Nata nel 2000, la società occupa 4.000 addetti in 16 diversi Paesi, vanta impianti di produzione in Turchia, Germania, Olanda e Regno Unito e uffici di rappresentanza in Francia, Italia e Spagna.
L’ex DuPont Textiles & Interiors (Dti), la cui vendita è stata anticipata da fashionmagazine.it il 17 novembre scorso, è costituita da tre aree business: abbigliamento, tessile per l’arredamento e l’industria e prodotti intermedi.
e.f.
stats