Due americani in India: Vf e Kenneth Cole rafforzano le loro strategie nel Paese asiatico

L'India è sempre più al centro delle strategie di crescita di importanti attori del mercato globale della moda. È di oggi la notizia che Vf Corporation ha acquisito la piena proprietà della joint venture creata nel 2006 con Arvind Limited per lo sviluppo dei suoi marchi nel Paese asiatico. Mentre Kenneth Cole, altra realtà statunitense, ha appena siglato un accordo con Reliance Brands Limited, per avviare qui la distribuzione delle sue linee sia nel canale wholesale, sia in negozi dedicati.
Per quanto concerne il debutto in India delle calzature, dell'abbigliamento e degli accessori uomo e donna firmati Kenneth Cole New York e Kenneth Cole Reaction, il patto stretto con Reliance Brands Limited prevede l'apertura di cinque monomarca nei prossimi tre anni, con la prospettiva di avviarne altri 20 nei cinque anni a seguire. La realtà della distribuzione con cui Kenneth Cole ha scelto di operare è attiva nel Paese dal 2007 e ha già stipulato joint venture con Ermenegildo Zegna, Diesel e Paul & Shark, oltre a essere legata a Timberland, Quiksilver, Roxy e Steve Madden da accordi specifici per Distribution and Licensing nel mercato indiano.
Vf Corporation vive invece una fase più avanzata nella penetrazione di quest'area emergente. "Il nostro business in India è forte - ha affermato infatti Eric C. Wiseman, presidente e ceo della società di Greensboro -. Grazie anche alle performace di brand come Lee e Wrangler, il Paese rappresenta già la solida base per la futura crescita in tutta la regione Asia-Pacifico". Tecnicamente l'acquisizione della joint venture è avvenuta tramite la controllata FV Mauritius.
e.a.
stats