Due punti vendita in Cina per il progetto retail di Classico Italia

Classico Italia, il consorzio fiorentino che riunisce 23 marchi italiani specializzati nell’abbigliamento maschile di alta gamma, annuncia l’apertura di due punti vendita in Cina. Lo ha reso noto i giorni scorsi Roberto Domenici, l’amministratore delegato di Classico Italia Retail.
Le due nuove aperture - a Shanghai, al numero 5 del Bund, a fine gennaio 2005 e a Pechino, in piazza Tien an Men, nel 2006 - costituiscono la prima tappa del progetto dedicato al dettaglio che ha preso il via, pochi mesi fa, con la costituzione della S.p.A. Classico Italia Retail.
L’obiettivo è quello di aprire una rete di negozi, in Italia e nel mondo, gestiti direttamente dalla società, in cui saranno esposti alla vendita i prodotti delle aziende consorziate, tra cui Artioli, Avon Celli, D’Avenza, Fedeli, Herno, Isaia, Kiton, Raffaele Caruso, Salfra, Schiatti, Stefano Ricci, Sutor Mantellassi e Tino Cosma. Non è ancora nota l’insegna.
In previsione ci sono successive aperture nei mercati esteri considerati più strategici per il posizionamento dei marchi che fanno capo al consorzio: nel mirino Dubai, Mosca e Beirut.
c.b.
stats