Enka chiude impianto in Olanda

Enka GmgH&Co, leader di mercato nel campo dei filati di viscosa, ha annunciato la decisione di chiudere il suo impianto di Elde, Olanda, in seguito alla riduzione dei consumi nel settore tessile. La sussidiaria tedesca del gruppo Acordis ha spiegato che tale decisione è stata imposta dal declino della domanda dei prodotti "upmarket" di Enka avvenuto dopo l'estate 2001 in una difficile situazione generale di mercato. La società ha riferito di volere al più presto iniziare le negoziazioni su un piano di salvaguardia per i circa 500 dipendenti coinvolti nella chiusura. Secondo Moritz Gimpel, amministratore delegato di Enka, la chiusura non comprometterà i tempi di consegna della società e ha aggiunto che "con i quattro impianti in funzione in Germania e in Polonia, Enka è pronta ad affrontare le sfide del futuro". Il gruppo di Wuppertal, che attualmente impiega circa 1.300 persone, lo scorso anno ha registrato un fatturato di circa 200 milioni di euro, e "negli ultimi anni - ha concluso Gimpel - ha messo in atto un'evoluzione dal ruolo di fornitore di prodotto a quello di azienda full-service per l'industria tessile".
ub
stats