Escada aumenta i ricavi e punta a ridurre il debito

Vendite in crescita per il gruppo Escada. La società tedesca di moda di alta gamma femminile, ha chiuso i primi nove mesi dell’anno finanziario (che termina il 31 ottobre 2005) con un incremento del fatturato del 2,6%, raggiungendo i 462,9 milioni di euro (contro i 450,9 dello stesso periodo del 2004). Secondo le previsioni, l’anno dovrebbe concludersi con oltre 10 milioni di utile netto, più che raddoppiando i 3,8 milioni dello scorso anno.
A trainare la crescita è stato il marchio Escada, core business del gruppo presente in oltre 60 Paesi, con ricavi per 312,7 milioni (+4,6%). Ma anche l’altro brand della compagnia, Primera, ha registrato un progresso nelle vendite, passate da 147,4 a 149,5 milioni (+1,4%). I principali mercati del gruppo (Stati Uniti e Asia) rappresentano oltre il 50% dei ricavi.
La buona performance di Escada, secondo quanto dichiarato dal Ceo Wolfgang Ley, è da attribuire a una più mirata politica di prezzi e a un miglioramento nelle tecniche produttive e strategie di vendita. Il gruppo ha inoltre subito negli ultimi mesi una profonda ristrutturazione, che ha portato al ridimensionamento degli addetti, che sono attualmente 3.867 (-2%). L’obiettivo del prossimo anno, ha dichiarato Ley, è continuare ad aumentare le vendite puntando inoltre a ridurre il debito netto, che nei primi nove mesi di quest’anno ha raggiunto i 213,9 milioni.
g.m.
stats