Escada fiduciosa malgrado un calo di fatturato del 14% nei primi tre mesi

I portavoce della casa di moda tedesca hanno dichiarato che è ormai superata la fase critica e che sono ottimisti sui profitti dell’anno in corso. I risultati dei primi tre mesi dell’anno fiscale 2003, terminati il 31 gennaio, sono tuttavia al di sotto delle previsioni: il fatturato è in calo infatti del 13,8%, a quota 155 milioni di euro.
L’utile pre tasse si attesta a 500 mila euro rispetto agli 11,9 milioni dello stesso periodo dell’anno precedente. La maison con sede a Monaco di Baviera ha fatto sapere inoltre che è stato prolungato il contratto che la lega al suo amministratore delegato e principale azionista, Wolfang Ley, in scadenza nel 2004. Secondo i nuovi accordi Ley guiderà la società fino al 2007. Nell’anno fiscale 2002 terminato lo scorso 31 ottobre, Escada ha ottenuto un utile pre tasse di 25,1 milioni di euro contro la perdita pre tasse di 17,1 milioni di euro dell’anno precedente. Il fatturato è sceso dell’8,7% a 772,9 milioni di euro. In particolare, il marchio Escada ha visto un calo del 3,7% del giro d’affari a quota 469,8 milioni di euro. In salita invece gli utili, pari a 22,4 milioni di euro rispetto ai 5,6 milioni dell’anno precedente.
rp
stats