Escada: previsioni ottimistiche

Per Escada sta volgendo al termine il periodo di ristrutturazione, che è costato 45 milioni di euro e ha contribuito a riportare la società all'utile netto, nell'anno chiuso il 31 ottobre scorso. "La crisi è superata", ha commentato il ceo Wolfgang Ley.
Ley prevede che nel corrente anno finanziario le vendite aumenteranno, nonostante le difficoltà del mercato e la debolezza del dollaro.
L'utile netto, come informa l'imprenditore, dovrebbe avanzare a doppia cifra, grazie anche all'espansione in Europa dell'Est, Giappone e Cina.
Per ora sono a disposizione le cifre preliminari, che mostrano un utile netto di 4,5 milioni di euro, dopo una perdita netta di 77,6 milioni di euro nel precedente anno.
L'utile sarebbe stato più alto, se non ci fossero stati oneri per 5,4 milioni di euro, legayi alla vendita (con precedente insolvenza) della Feraud GmbH. L'utile del gruppo prima degli interessi, delle tasse, del deprezzamento e dell'ammortamento è progredito fino a 47,5 milioni di euro, da 8,4 milioni di euro. Nell'anno chiuso il 31 ottobre le vendite hanno messo a segno un +0,8% (pari a 625,5 milioni di euro), o un +3,5% a tassi di cambio costanti.
rp written by Renate Platen
stats