Espansione all'estero e nuove licenze per Borbonese

Borbonese si prepara ad affrontare con maggior vigore i mercati esteri, dove dall’anno prossimo verranno inaugurati nuovi flagship: la priorità andrà a Europa, Nord America – dove è stata da poco aperta una showroom a New York - e all’Estremo Oriente. Allo studio anche nuove licenze.
“Prevediamo di estendere le linee per la casa ai tessuti per arredamento, alla biancheria per la tavola e ai tappeti - spiega a fashionmagazine.it Claude Arpels, dal novembre 2002 amministratore delegato di Redwall Group, dopo che tra il 2000 e il 2002 un consorzio di investitori a cui fa capo la famiglia franco-americana Arpels, allora azionista della maison di gioielleria Van Cleef & Arpels, ha rilevato il 100% dell’azienda bolognese -. In un secondo momento intendiamo affrontare il lancio del profumo e degli occhiali. Ma vogliamo agire con calma e trovare un partner forte e veramente internazionale”.
Rafforzare il marchio all’estero anche attraverso l’apertura di monomarca, diretti e in franchising – gli ultimi sono quelli di Cortina, Bologna e di uno shop in shop a Roma – è ora l’obiettivo prioritario del brand Borbonese, che tra l’altro sarà protagonista di un libro edito da Mondadori, in uscita il prossimo febbraio.
Che il rilancio del marchio sia un fatto compiuto lo testimonia l’andamento del fatturato, in crescita costante in un periodo non certo facile di mercato: dai 16 milioni di euro del 2002 ai 18,6 del 2003, per arrivare ai 23,4 del 2004.
c.mo.
stats