Esprit acquisisce la quota detenuta da Cre in Esprit China

Esprit Holdings Limited è in procinto di rilevare le attività della joint venture Esprit China dal partner China Resources Enterprise (Cre), titolare di una quota del 51%. Una transazione il cui corrispettivo in contanti sarà pari a 3,88 miliardi di dollari di Hong Kong, volta a favorire l'espansione nella Repubblica Popolare del brand di moda giovane.
Esprit China si occupa su base esclusiva della commercializzazione al dettaglio e della distribuzione all'ingrosso nel territorio cinese di abbigliamento e accessori firmati sia Esprit, che Red Earth: al 30 giugno 2009 la società gestiva 1.112 negozi in 171 città, inclusi 345 spazi a gestione diretta e 767 in franchising, con vendite nette pari a 2,6 miliardi di dollari di Hong Kong nei 12 mesi (dato al 31 dicembre 2008).
Entrando in possesso del 100% dei diritti economici di questa realtà a partire dal prossimo 17 febbraio (o da un'altra data da concordarsi), Esprit la integrerà nel suo sistema globale "dando una nuova dimensione di crescita al marchio e creando valore per i nostri azionisti", come ha precisato Heinz Krogner-Kornalik, presidente esecutivo mentre il ruolo di ceo, che ricopriva fino a poco tempo fa, è passato al 41enne Ronald van der Vis (vedi fashionmagazine.it del 3 novembre). Quanto a Cre, concentrerà l'attenzione sul settore consumer: retail, bevande, generi alimentari.
a.b.
stats