Etam arretra nel terzo trimestre del 2008

Dopo un difficile primo semestre, segnali negativi anche nel terzo quarter dell’anno per il gruppo Etam. Il retailer d’Oltralpe ha registrato vendite nette trimestrali pari a 236,3 milioni di euro, in calo dello 0,3% rispetto all’analogo periodo 2007 (-5,4% a parametri costanti). Bene la Cina (+1,9% a cambi correnti), segno meno in Francia (-1,4%).
Nei primi nove mesi dell’anno le vendite si sono attestate a 718,5 milioni di euro, cedendo il 3,9% (-6,9% a parametri costanti). Il mercato francese continua a soffrire (-1% a cambi correnti), soddisfazioni solo nell’area other countries (resto dell’Europa e India), che ha messo a segno un incremento del 2,2%. L’ex celeste impero, invece, pur con un terzo trimestre positivo, ha chiuso i primi nove mesi del 2008 in flessione del 17,9%, condizionando fortemente le performance generali della società nel periodo in considerazione.
Etam Group - specializzato nel ready to wear, lingerie e accessori donna - sta intraprendendo una serie di iniziative per affrontare l’impasse congiunturale e il calo delle vendite, fra cui una significativa riduzione dei costi, investimenti focalizzati sullo sviluppo, ridimensionamento del network distributivo.
d.p.
stats