Etro acquisisce il pacchetto di maggioranza della sua divisione giapponese

Cambiano i rapporti di forza in seno alla Etro Far East (joint-venture fondata nel 1988 per distribuire sul mercato giapponese le collezioni donna, pelletteria e accessori del marchio Etro), in vista di una seconda fase di espansione: un significativo aumento di capitale ha portato la Casa madre a detenere la quota di maggioranza del 51%, seguito dal socio Mitsui con il 25% e Sun Motoyama con il 24%.
L’operazione mira a incrementare le sinergie fra Etro e la sua “divisione” giapponese, per permettere a quest’ultima di concentrarsi maggiormente sul settore retail.
L’obiettivo a medio termine è di raggiungere 8 miliardi di yen di vendite in Giappone in tre anni. Il cambio di assetto azionario ha portato Gimmo Etro ad assumere la presidenza della società.
e.a.
stats