Exploit di visitatori stranieri al Mipel: +37%

In crescita dell’11,8% rispetto a settembre 2001 gli operatori professionali presenti all’82esima edizione del salone della pelletteria Mipel, che si è chiuso domenica 22 settembre. Un risultato positivo per il settore, rafforzato dal ritorno degli stranieri che, sempre in confronto con lo scorso anno, sono stati il 37% in più. Da giovedì a domenica, su una superficie totale di 18.000 metri quadri, 376 espositori (di cui 273 italiani e 103 stranieri) hanno presentato le creazioni per la primavera-estate 2003. Sul fronte visitatori sono state 16.688 le presenze complessive, ripartite fra 9.704 operatori italiani e 6.984 provenienti dall’estero. Il dato relativo all’incremento di compratori stranieri (+37%) è senza dubbio positivo, anche se in parte è da mettere in relazione alla flessione subìta dal salone alla scorsa edizione autunnale, quando le conseguenze degli attentati terroristici in Usa avevano limitato fortemente l’afflusso di visitatori internazionali. Un lieve calo (–1,3%) si è registrato invece da parte degli operatori italiani. Per la terza edizione consecutiva gli espositori hanno partecipato al concorso “Mipel…issima the Big Bag”, un’iniziativa voluta dagli organizzatori per rendere omaggio alle aziende più competitive. Sono stati premiati: Francesco Biasia per l’immagine e la comunicazione aziendale; Miriade per la qualità del prodotto, con la borsa arancione di Mario Valentino; Braun Bueffel per la proposta più innovativa, un’originale borsa porta-pc. Numerose le iniziative collaterali: la mostra organizzata in collaborazione con “I Santi”, la presenza in fiera di una delegazione dell’Osservatorio permanente Adi (Associazione per il Disegno Industriale) e la cena di gala per 600 invitati svoltasi all’Hotel Marriot con special guest Luisa Corna.
e.a.
stats