Exté ricomincia dal jeans

È stato presentato ieri a Milano il nuovo concept stilistico di Exté, griffe di It Holding, che punta al rilancio scommettendo sul denim deluxe. Al debutto anche il nuovo quartier generale del brand, che accoglie sia l’ufficio stampa, sia l’ufficio stile.
Un nuovo corso, quello della griffe al cui timone stilistico si sono alternati in passato nomi come Antonio Berardi, Sergio Ciucci e Alessandro De Benedetti, che si affida ora al restyling ad opera di un team dedicato (per lo stile, la comunicazione e l’immagine) interno all’azienda.
In primo piano, appunto, il jeans, che diventa emblema della mission del marchio di Tonino Perna, grazie anche alla nuova campagna advertising per l’autunno-inverno 2006/2007 firmata dal duo anglo-turco Mert Alas e Marcus Piggott.
I dettagli e le personalizzazioni costituiscono il fil rouge delle proposte Exté: su ogni capo campeggia il segno della griffe, una “x” ricamata sulla tasca, mentre a livello cromatico a dominare è il blu, riferimento sia per il classico modello a cinque tasche, sia per le creazioni più fashion oriented. Per lei l’attenzione si concentra sulla vestibilità, ma anche al tocco prezioso di fili sottilissimi di platino intrecciati con il cotone per i modelli più deluxe. Per lui invece il jeans più innovativo è termosaldato, senza cuciture per seguire perfettamente la linea delle gambe.
Al debutto anche il nuovo headquarter milanese della griffe, inaugurato in Ripa di Porta Ticinese 75 per accogliere sia l’ufficio stampa, sia l’ufficio stile.
Il progetto Exté al completo - che comprende anche accessori, occhiali, orologi, profumi e gioielli - sarà presentato probabilmente il prossimo giugno.
a.t.
stats