Fabi: terza apertura a Dubai e crescita a doppia cifra percentuale

L’azienda calzaturiera marchigiana Fabi ha inaugurato un nuovo monomarca all’interno del Dubai Mall. Si tratta della terza apertura nell’emirato per una realtà sana che continua a crescere, sia nel fatturato che nel numero di dipendenti.
La boutique, affacciata sulla Moda Avenue, cattura lo sguardo grazie a soffitti alti e scuri che contrastano con le pareti in un gioco di luci e ombre in cui sono coinvolti anche i pavimenti in travertino italiano, i pannelli e gli specchi che, come quinte teatrali, illuminano i fondali chiari di encausto veneziano. Uno spazio scandito da materiali e lavorazioni artigianali made in Italy, proprio come quelli usati per le creazioni di Fabi che dal 1965 firma scarpe di classe da uomo e donna e che, negli ultimi anni, ha visto raddoppiare il suo fatturato.
Il 2007 è stato chiuso a quota 45 milioni di euro, registrando un aumento del 39,8% rispetto l’anno precedente. Anche il numero dei dipendenti è salito: da 288 nel 2005, oggi gli assunti sono 344. La crescita esponenziale dell’azienda, guidata dalla nuova generazione della famiglia, trae origine da scelte precise che, nel tempo, sono rimaste immutate: le calzature vengono realizzate completamente all’interno dello stabilimento da personale altamente qualificato; l’attenzione alle esigenze dei consumatori ispira una costante ricerca di soluzioni stilistiche e tecniche coerenti con le aspettative del mercato; la qualità si coniuga con tradizione e tecnologia. La produzione si estente a quattro diversi brand di calzature: Fabi, Barracuda, Mare e Old Sails, a cui si sono aggiunte una linea di gioielli e una di profumi.
Oggi Fabi conta 42 boutique in tutto il mondo. Per il 2009 è prevista l’apertura dei primi dieci negozi in Cina, mentre la chiusura del 2008 vedrà un ulteriore aumento di fatturato del +10-12%.
e.b.
stats