Fallisce il gruppo tedesco Arcandor

La crisi economica non ha risparmiato in Germania uno dei colossi della distribuzione. Arcandor, che dà lavoro a circa 70mila persone (55mila i dipendenti tedeschi), ha presentato istanza di fallimento, dopo che il governo presieduto da Angela Merkel ha negato aiuti e garanzie statali.
In trattative per i grandi magazzini Karstadt, che fanno capo al retail group, figurava la concorrente Metro, proprietaria della catena Kaufhof: nei piani una possibile fusione delle due attività di distribuzione. Arcandor ha però annunciato l’interruzione dei negoziati. La stampa finanziaria riporta anche la smentita di Metro riguardo le indiscrezioni apparse sul quotidiano Handelsblatt, che davano l’imprenditore Maurizio Borletti, presidente de La Rinascente, interessato all’unione di Karstadt e Kaufhof. L’istanza di insolvenza presentata da Arcandor potrebbe comportare, inoltre, un rischio patrimoniale di 60 milioni di euro per Pirelli Real Estate e di 56 milioni per Generali.
d.p.
stats