Fashion show in Cina: calendario intenso per le griffe

Le sfilate dei big della moda, italiani e non, nel Paese della Grande Muraglia sono ormai all'ordine del giorno: mentre Dior tira le fila della prima passerella di haute couture in terra cinese, all'House of Roosevelt di Shanghai, in dirittura d'arrivo ci sono Gucci, Lanvin, Jean Paul Gaultier, Boss Black e Giorgio Armani. In luglio i riflettori dovrebbero accendersi su Louis Vuitton.
L'evento dell'altro ieri, organizzato da Dior in un edificio d'epoca coloniale affacciato sul Bund, ha coinvolto un pubblico di circa 300 invitati, che hanno potuto anche visitare una mostra dedicata al "dietro le quinte" dello show di alta moda dello scorso gennaio a Parigi, immortalato dal foto-giornalista Gerard Uferas.
In pole position nel calendario dei prossimi appuntamenti con le griffe più che mai "in love with China" c'è Gucci, sempre al Bund il 21 aprile (vedi fashionmagazine.it dell'11 aprile). Il baricentro si sposta poi su Pechino: tutto è quasi pronto per l'evento di Lanvin che nella capitale, giovedì 26, costituisce un nuovo tassello delle celebrazioni dedicate ai dieci anni di Alber Elbaz alla guida creativa del brand. Il testimone passa a Jean Paul Gaultier l'11 maggio (vedi fashionmagazine.it del 12 aprile), a Boss Black il 18 - al National Agriculture Exhibition Centre - e, ultimo in ordine di apparizione ma non per importanza, a Giorgio Armani, che ha annunciato per il 31 maggio una "One night only in Beijing" che promette di superare i fasti delle due precedenti visite dello stilista nella Repubblica Popolare, datate 2004 e 2006 (vedi fashionmagazine.it del 30 marzo).
Una notizia dell'ultima ora riguarda Louis Vuitton: il marchio di Lvmh, secondo wwd.com, avrebbe in programma un big event a Shanghai in luglio, in occasione del re-opening del monomarca al Plaza 66. Un elemento chiave della scenografia dovrebbe essere il "Louis Vuitton Express", riproduzione di una locomotiva d'epoca in dimensioni reali, già messa in mostra alla Cour Carrée du Louvre di Parigi in occasione della presentazione delle proposte al femminile per il prossimo autunno-inverno.
a.b.
stats