Fast Retailing: la sfida internazionale di G.U. parte da Ginza

Dove c'era un monomarca Uniqlo, da poco trasferitosi in una location da quasi 5mila metri quadri, la casa madre Fast Retailing ha avviato nei giorni scorsi un negozio G.U., esteso su circa 1.600 metri quadri: si tratta del primo flagship di questa insegna low cost a Ginza, esclusivo quartiere di Tokyo che costituisce un'attrazione per turisti e giapponesi in vena di shopping.
Sulle ragioni che lo hanno spinto a investire in una zona di tendenza, piuttosto che continuare a collocare G.U. in contesti meno appealing, il ceo del brand, Osamu Yunoki, è stato chiaro. "Vogliamo valorizzare questo format con contenuti moda più accentuati - ha rivelato a wwd.com - prendendo le distanze dall'offerta standardizzata e di prezzo ridotto che lo ha caratterizzato fino a questo momento: il nostro desiderio è che tutti, e non solo i giovani, possano comprare modelli fashion. E Ginza è un formidabile polo d'attrazione".
"In quest'area - ha proseguito il manager - transitano persone di ogni provenienza: esserci significa avere su di sé i riflettori del mondo". Yunoki non ha nascosto l'intenzione di spingersi oltre i confini del Paese del Sol Levante. "Speriamo di approdare all'estero entro il 2014 - ha affermato - ma non so ancora se partiremo dall'Asia, dall'Europa o dall'America. La nostra forza? Un'immagine 'glopanese', sintesi di 'global' e 'Japanese' ".
a.b.
stats