Fay in Fortezza da Basso: il debutto del bimbo

Fay muove i primi passi sul mercato dell’abbigliamento infantile con la collezione autunno-inverno 2005/2006 che viene presentata al pubblico a Pitti Bimbo. Nello stand, la mattina del debutto, a fare da padrone di casa è Andrea Della Valle, vice presidente e amministratore delegato del gruppo Tod’s.
Della Valle esprime soddisfazione per l’accordo raggiunto con la licenziataria Simonetta e illustra la filosofia della collezione: “Sono capi che il papà e la mamma hanno voglia di comprare per se stessi e credo che i bambini saranno ben contenti di emularli”. Ridotti in scala sono infatti i capi storici Fay, compreso il giaccone più gilet la cui origine viene svelata da Andrea Della Valle: “L’idea nacque vedendo un giorno un pony express che, per ripararsi dal gelo, aveva casualmente sovrapposto i due capi. Noi abbiamo reinterpretato in chiave moda quello che nasce sulla strada come necessità”.
La collezione, che si articola su un centinaio di capi più accessori, ma che presta comunque particolare attenzione al capospalla, core-business di Fay, è destinata a un mini pubblico maschile e femminile, di età compresa tra i 2 e i 14 anni. È prodotta e distribuita in tutto il mondo da Simonetta secondo un accordo quadriennale (rinnovabile per altri quattro anni). Nel primo anno di vita è prevista la presenza nei monomarca Fay, più 160 punti vendita plurimarca in Italia e all’estero.
a.b.
stats