Federazione Moda Italia: nonostante le preoccupazioni, migliora il sentiment degli italiani

Cresce la compagine degli italiani che si lamentano della propria condizione socio-economica, ma si guarda al futuro in modo più roseo. Questo, in estrema sintesi, è quanto emerso dal Monitor di marzo 2012, commissionato da Federazione Moda Italia ad AstraRicerche su un universo di 41,1 milioni di adulti (dai 18 ai 69 anni).
Può apparire contradditorio che, da un lato, aumenti la percentuale di intervistati insoddisfatti della propria vita (68,3% contro il 67,7% di febbraio) e dall'altro diminuisca il numero dei pessimisti (55,9%) riguardo alle prospettive dei prossimi 12 mesi. Dato, quest'ultimo, confermato dall'aumento di ben sette punti percentuali del sentiment dei nostri connazionali: l'incremento mensile massimo registrato da molti anni, pari a un upgrading di oltre 2,8 milioni di interpellati sul totale del panel. Probabilmente questo atteggiamento maggiormente ottimistico trae fondamento anche dal nuovo contesto politico del Paese e dalle riforme in atto approvate dall'Unione Europea. In ogni caso è ancora è presto per sostenere un possibile "cambio del vento".
Sul fronte acquisti di moda, l'80% degli Italiani 18-69enni prevede di fare shopping in occasione del cambio di stagione: escludendo gli incerti, il 71% comprerà uno o più capi d'abbigliamento r il 46% uno o più paia di calzature, mentre il 23% investirà sugli accessori.
e.c.
stats