Federconsumatori: l’andamento dei saldi è peggiore del previsto

Secondo Federconsumatori, la prima settimana degli sconti ufficiali ha registrato un decremento del fatturato tra l’8 e il 10%: una performance peggiore del -4%/-6% stimato dall’Onf – Osservatorio Nazionale Federconsumatori. Sostanzialmente diversi i pronostici di Confcommercio e Federazione Moda Italia.
“Dobbiamo ammettere di essere stati fin troppo ottimistici, pur nelle nostre negative previsioni” si legge nella nota diffusa dall’associazione dei consumatori, dove si precisa: “La grave situazione economica e la conseguente riduzione del potere di acquisto delle famiglie, infatti, stanno incidendo più pesantemente di quanto previsto sull’andamento dei saldi”.
Alla luce dei nuovi risultati, i pronostici di Federconsumatori – che stimavano per i ribassi una spesa complessiva di 1,285 miliardi di euro, pari a 141 euro a famiglia – sono stati rivisti al ribasso: l’ammontare complessivo è sceso a 1,2 miliardi, pari a 134 euro per nucleo famigliare.
Si tratta di previsioni sostanzialmente diverse da quelle diffuse da Confcommercio e Federazione Moda Italia, che parlano di un business ben più consistente, quantificabile in 4,1 miliardi di euro e in flessione del 2,4% rispetto allo scorso anno, pari a una spesa di 274 euro a famiglia (vedi fashionmagazine.it del 4 luglio e del 30 giugno 2011 e del 30 giugno 2010). Bisognerà attendere i dati di consuntivo per trarre un bilancio realistico.
e.c.
stats