Ferrari: in autunno uno store a Londra e le "Primedonne" in scena a Milano

È previsto per il prossimo autunno l’approdo del primo Ferrari Store in territorio britannico: sono ai nastri di partenza, è proprio il caso di dire, i lavori per la realizzazione di questa importante vetrina per la casa di Maranello, un ampio spazio che andrà a collocarsi al 193-197 di Regent Street, nel cuore cosmopolita della capitale britannica. E domani, nel negozio milanese, apre la mostra "La Ferrari e le donne".
Il punto vendita inglese, realizzato e gestito dal Gruppo Percassi - titolare inoltre del Ferrari Store meneghino (vedi anche fashionmagazine.it dell’ 1 settembre 2005) - avrà una superficie di 550 metri quadrati circa, dislocati su due livelli che ospiteranno l’intera gamma di prodotti del Cavallino Rampante, dedicati ai tifosi della Formula 1, agli appassionati delle vetture Granturismo, ai bambini e ai collezionisti.
L’accordo firmato con Percassi, affermato protagonista nel settore retail italiano e internazionale, va a inserirsi in una più ampia strategia di sviluppo dei Ferrari Store nel mondo: nuovo tassello per una catena che conta attualmente 20 punti vendita - di cui la metà all’estero tra Cina, Stati Uniti, Abu Dhabi, Arabia Saudita, Spagna e Singapore - il negozio nel centro di Londra andrà a consolidare la presenza del blasonato marchio italiano sul mercato inglese, una delle principali piazze europee di riferimento per il brand.
Ma gli spazi a insegna Ferrari non sono votati al mero business: a partire da domani, lo store milanese ospiterà una selezione delle immagini più rappresentative di “La Ferrari e le donne”, mostra fotografica “itinerante” precedentemente installata nella Galleria Ferrari di Maranello e nel punto vendita romano. L’esposizione nel capoluogo lombardo verrà resa ancor più accattivante dalla presenza di un esemplare di Ferrari 365 GTB4, la mitica “Daytona”, posta nella vetrina centrale dell’avanposto multilivello di piazzetta Liberty.
Aperta e visitabile tutti i giorni secondo l’orario di negozio, la mostra ripercorrerà 60 anni di storia attraverso le donne importanti che fin dai primi anni ’50 hanno comprato o guidato la mitica rossa: personaggi del calibro di Ingrid Bergman, Zsa Zsa Gabor, Maria Gabriella di Savoia e Barbara Hutton.
d.p.
stats