Festival di Hyères: vincono Richard René e Swash

Due vincitori ex-aequo per la sezione "fashion" della diciannovesima edizione del Festival International des arts de la mode che si è chiuso lunedì a Hyères, in Francia. Si tratta del francese Richard René e di Swash, linea inglese disegnata da Sarah Swash e Toshio Yamanaka. In aumento i visitatori.
Sono stati infatti 865, contro i 793 dell’edizione 2003, gli operatori professionali intervenuti alla manifestazione, il cui fulcro è stata villa Noailles, casa in stile modernista ideata negli anni Venti da Robert Mallet Stevens.
Hanno fatto centro, dunque, lo chic in nero di Richard René e la “scooter couture” dell’accoppiata Swash/Yamanaka, in arte Swash: entrambe le collezioni si sono aggiudicate anche, insieme a Daniel Ledermann dalla Svizzera, il riconoscimento messo in palio dalla catena 1.2.3. René è andato oltre, accaparrandosi pure il “prix Nordstrom-Fatex”, mentre il retailer Henri Bendel ha “laureato” Michael van der Meide dai Paesi Bassi.
Primi classificati nel settore “fotografia”, Maria Lucia Mastieri Val & Franco Musso, dall’Argentina.
La rassegna francese, sponsorizzata da grandi nomi della moda fra cui il gruppo Lvmh, non è comunque solo sinonimo di una competizione fra emergenti: infatti, durante la quattro giorni di Hyères si sono svolti seminari (con la partecipazione, fra gli altri, di Mario Boselli, presidente della Camera Nazionale della Moda Italiana), incontri e happening mondani, che hanno fatto di questa cittadina del Sud della Francia un epicentro non solo per la creatività, ma anche per il business e il divertimento.
In mostra anche i modelli ideati dai vincitori della scorsa sessione, Sandrina Fasoli e Laurent Edmond, che sono stati messi in vendita all’interno dei negozi 1.2.3..
a.b.
stats