Fiducia dei consumatori Usa in flessione

Scende a 104 punti (1985=100) l’indice di fiducia dei consumatori Usa relativo al mese in corso, dal livello di 105,1 realizzato a gennaio. La media degli economisti aveva stimato un dato per l’indicatore pari a 103,3.
Il Consumer Confidence Survey si basa su un campione di 5 mila famiglie residenti negli States ed è un’indagine mensile pubblicata dal Conference Board staunitense.
“Nonostante il raffreddamento delle aspettative emerso nel corso del mese, i consumatori sono molto più ottimisti oggi rispetto al febbraio del 2004”, ha commentato Lynn Franco, direttore di The Conference Board’s Consumer Research Center. “La confidenza al consumo relativamente alle condizioni economiche in essere (mercato del lavoro compreso), continua ad accelerare”, ha aggiunto.
e.f.
stats