Fiera Milano: il 50% del fondo anti-crisi disponibile già da quest'anno

Formalizzato un accordo tra Fondazione Fiera Milano ("Fondazione") e Fiera Milano SpA per le modalità di utilizzo e le scadenze di un "fondo crisi" da 40 milioni di euro, a integrazione di un piano triennale a supporto delle manifestazioni nelle strutture che fanno capo ai due enti. 20 milioni di euro sono già disponibili dall'esercizio in corso.
"Crediamo fortemente in questa azione - ha commentato Luigi Roth, presidente di Fondazione - che abbiamo ideato a fine 2008 per sostenere la partecipazione delle piccole e medie imprese alle iniziative della Fiera". "La fidelizzazione dei clienti è la nostra priorità. Dobbiamo permettere loro di continuare a fare affidamento su questa piattaforma di sviluppo del business", ha aggiunto Enrico Pazzali, a.d. di Fiera Milano SpA, che in quest'ottica ha siglato un mese fa una collaborazione con Intesa Sanpaolo. L'istituto di credito ha stanziato un plafond fino a 200 milioni di euro per favorire le pmi che aderiscono ai saloni e agli eventi congressuali nel capoluogo lombardo. I finanziamenti erogati prevedono un importo massimo di 750mila euro, con un rimborso rateale fino a 12 mesi, senza spese di istruttoria e a tassi agevolati.
Anche per il tessile qualcosa si muove: venerdì scorso Fiera Milano e Milano Unica hanno ufficializzato un impegno comune a calmierare i costi degli espositori al salone, con una riduzione compresa fra il 10% e il 15% a seconda delle aree durante la prossima edizione, in programma al Portello tra l'8 e l'11 settembre (vedi fashionmagazine.it del 10 luglio).
a.b.
stats