Fiere in Cina: dopo Shanghai, è la volta della fashion week di Pechino

Parte domani una delle più grandi fiere di moda in Cina: Chic, dal 26 al 29 marzo nel nuovo quartiere fieristico di Pechino, ospita circa mille espositori su circa 100mila metri quadri. La rassegna ha ottenuto all’edizione 2008 l’attenzione di oltre 105mila operatori, di cui il 9% dall’estero. Dal 29 al 31 marzo è la volta di Intertextile Beijing Apparel Fabrics sui tessuti.
Chic è organizzata da China National Garment Association, China World Trade Center e dalla sua divisione tessile Ccpit. Rappresentante esclusivo della fiera in Italia è la Seint.
Curata invece da Messe Frankfurt, Intertextile Beijing presenterà le collezioni tessili di circa 1.100 exhibitor provenienti da 14 nazioni su un’area di 48mila metri quadri, includendo nella propria offerta un programma di seminari e tre forum sulle tendenze. In contemporanea si svolgerà al China World Trade Centre l’evento focalizzato sulle fibre e i filati Yarn Expo Spring 2009.
Si è recentemente conclusa invece a Shanghai la fiera su abbigliamento, accessori, tessuti, servizi e informazioni moda Fashion Shanghai. Anche in questo caso un salone dai grandi numeri: 1.100 le realtà presenti su una superficie espositiva di 45mila metri quadri. Netta la supremazia cinese: le aziende straniere erano infatti solo il 10%. Per la prima volta ha partecipato alla manifestazione una piccola compagine in arrivo dall’Italia, coordinata da T.d.f..
e.a.
stats