Fila, approvato l'aumento di capitale per coprire le perdite

L'assemblea straordinaria degli azionisti di Fila, la holding quotata alla Borsa di New York e controllata da Hdp con una quota del 71,9%, ha approvato il piano di risanamento delle perdite, da un lato attraverso l'utilizzo delle riserve finanziarie e dall'altro mediante un aumento di capitale articolato in 3 operazioni. Il primo step sarà la riduzione del valore nominale delle azioni esistenti da 1,30 euro a 0,50 euro, successivamente due azioni ordinarie del valore ridotto di 0,50 euro verranno accorpate in un'unica azione dal valore nominale di un euro e infine la società provvederà all'aumento di capitale sociale attraverso l'emissione massima di 91.665.618 azioni per un valore nominale di 91.665.618,00 milioni di euro. L'operazione sarà effettuata attraverso l'offerta di diritti d'opzione a favore dei possessori di azioni ordinarie e ADS (American depositary share) che potranno acquistare 3 azioni ordinarie o ADS di nuova emissione a un prezzo di sottoscrizione di 1,60 Euro per ogni azione ordinaria o ADS di valore nominale di un euro. La banca che fungerà da agente per la sottoscrizione dei diritti d'opzione relativi agli ADS è The Bank of New York. Inoltre Paolo Andrea Colombo, già all'interno del consiglio di amministrazione, è stato nominato consigliere dall'assemblea ordinaria degli azionisti.
v.s.
stats