Filo: atmosfera più internazionale al salone milanese su fibre e filati

Termina oggi Filo, la manifestazione milanese sulle fibre, i filati per tessitura e le tecniche di nobilitazione che in questa occasione ha lasciato gli spazi del Superstudio Più per occupare quelli del Palazzo delle Stelline: grazie alla cooperazione dell'Ice, gli organizzatori di Biella Intraprendere hanno potenziato la dimensione internazionale dell'evento.
"Dobbiamo davvero parlare di contrasti, di rotture e di discontinuità, o non è forse più positivo e producente pensare che in realtà quelle che creano la variegata, straniante unitarietà del panorama contemporaneo sono piuttosto delle sinergie?": con questa riflessione Gianni Bologna, uno degli artefici della rassegna milanese Filo, fa il punto sull'atmosfera interlocutoria che pervade il settore del tessile e che, inevitabilmente, si è respirata anche all'edizione autunnale della kermesse.
Gli organizzatori non forniscono cifre di consuntivo, ma parlano di "centinaia di incontri tra i 48 espositori e i visitatori", in un'atmosfera più simile a quella di un club che a quella di un salone.
"Due giornate caratterizzate da orari concentrati - commentano - all'insegna dei contatti internazionali (grazie anche al contributo dell'Ice), con un'accoglienza molto positiva verso i nuovi servizi per i partecipanti, in primis il Quick Delivery Point focalizzato sui fili a pronta consegna".
I buyer stranieri sono arrivati soprattutto da Austria, Belgio, Bulgaria, Francia, Germania, Irlanda, Portogallo, Regno Unito e Spagna ma non sono mancate adesioni da aree esterne all'Europa, per esempio con l'intervento di una delegazione coreana.
Il prossimo appuntamento con Filo è previsto il 29 e 30 marzo prossimi, con un ampliamento della sezione sugli articoli a pronta consegna e una crescente attenzione ai filati tecnici, anche se - come ha evidenziato Gianni Bologna nella sua collezione "Prese di posizione", sintesi delle tendenze forti dei filati per tessitura della primavera-estate 2007 - l'orientamento al naturale è tuttora forte: una delle novità in quest'ambito sono i filati in bambù. Più in generale, si impongono gli effetti "metallo" mentre si assiste a una rimonta della viscosa.
a.b.
stats